Ultime notizie sulla Biblioteca di Baggio e sulla Piazza dei Saperi

di Rosario Pantaleo*

Sul tema della Biblioteca di Baggio, e sugli interventi per la sua trasformazione e ampliamento, abbiamo parlato più volte su Il diciotto – Mensile di Informazione e Cultura. Abbiamo parlato delle opportunità previste e delle difficoltà intercorse. Dell’importanza dell’intervento ma, anche, delle varie disavventure che ne hanno ritardato i lavori e, di conseguenza, la sua apertura alla cittadinanza.

Recentemente, al fine di avere sempre aggiornamenti sulle attività in corso d’opera, ho inoltrato agli assessori competenti una nuova interrogazione con molte domande al fine di avere un quadro quanto più ampio e ufficiale dell’attuale fase di lavoro.
Andiamo, quindi, a chiarire una serie di questioni che aiutano a comprendere lo stato dell’arte dei lavori.

E’ bene ricordare che l’attività sulla biblioteca è composta da due interventi: l’ampliamento della biblioteca con l’aggiunta di uno spazio che si affaccia su via Pistoia e l’area definita Padiglione “Piazza dei Saperi”, frutto del bilancio partecipativo del 2015, che va ad occupare l’area in precedenza utilizzata come area di parcheggio delle auto.
Entrambi gli spazi sono stati concepiti per incrementare sia la parte culturale che di socialità all’interno del quartiere, considerando il fatto che la biblioteca di Baggio, un po’ come tutte le biblioteche rionali, sono elementi di socialità per i giovani che si incontrano sia per ragioni di studio che per creare relazioni in un contesto tranquillo presente nell’area della zona di residenza. In particolare è anche opportuno segnalare che il padiglione che vedrà luce nell’ambito della Piazza dei Saperi è composto da tre spazi ben definiti: uno spazio multiuso, di circa 60 mq., in cui saranno presenti anche servizi di supporto per la cittadinanza quali attività formativa, indirizzo al lavoro, dopo scuola, avviamento alla conoscenza di varia natura (informatica, social media, digitale, grafica etc.).
Si contempla anche la presenza di un’area ristoro di circa 35 mq. con l’intenzione di essere non solo uno spazio bar ma anche luogo per degustazione e vendita di prodotti locali, di attività di comunicazione legate al consumo critico e altro collegato a situazioni di consapevolezza sui temi della sostenibilità ambientale. Per ultimo vi sarà la presenza di un info point, dalla superficie di circa 30 mq. che sarà un luogo di conoscenza ed indirizzo verso i servizi dell’amministrazione comunale, supporto ai cittadini per procedure on line, proposte per rendere possibili interventi di cittadinanza attiva nel quartiere. Un pacchetto complessivo di possibilità, quindi, da sviluppare con grande accortezza per rendere al meglio i servizi pensati per la cittadinanza. La struttura del padiglione è prevista in legno, con pannelli fotovoltaici sulla copertura per rendere quanto più auto sostenibile la sua parte energetica.

La piazza che si verrà a creare sarà pavimentata con blocchetti auto drenanti al fine di mantenere una continuità ambientale con il vicino parchetto. Anche l’illuminazione dell’area verrà potenziata. Saranno inoltre riattivate le telecamere interne alla biblioteca e se ne richiederà la messa in opera di una esterna per la migliore sorveglianza dell’ingresso principale, che vedrà la sostituzione della vetusta chiusura a libro. Sono stati inoltre eseguiti interventi di impermeabilizzazione della copertura riqualificando alcune aree critiche.
E’ stato chiesto, inoltre, di sostituire i serramenti in legno, ormai non più a tenuta ed ammalorati. La loro sostituzione (hanno più di 50 anni…) darebbe beneficio al risparmio energetico del calore.
Andrà anche rifatta l’asfaltatura davanti alla biblioteca (ormai completamente rovinata) e del verde intorno a contatto con l’edificio che potrebbe essere “ingentilito” con piantumazione di fiori da campo. Unitamente a quanto inerente la Piazza dei Saperi anche davanti alla Biblioteca è previsto un intervento di sistemazione e adeguamento degli spazi con panchine da utilizzarsi per la lettura all’aperto quando il tempo lo consente. Per dare un’adeguata e gradevole vista della Biblioteca, al suo interno è stata eseguita la richiesta tinteggiatura e verrà riqualificato il giardinetto interno. Sono stati sostituite alcune vetrate rotte, presenti all’interno della biblioteca che permettevano l’ingresso di uccelli e pipistrelli nelle ore notturne.
Il Padiglione della Piazza dei Saperi verrà gestito da un soggetto individuato a fronte di un Bando pubblico che è stato pubblicato alla fine di Aprile. Tale Bando è rivolto, ovviamente, a realtà in grado di proporre e gestire funzioni che siano in linea con le aspettative dell’Amministrazione comunale sul tema della valorizzazione della cultura, delle relazioni, della socialità, allo sviluppo della cittadinanza attiva.

E per quanto riguarda i tempi della riapertura della biblioteca e del Padiglione della Piazza dei Saperi…? Dati i precedenti è meglio non sfidare la sorte…però possiamo azzardare un’ipotesi incrociando le dita perché “le cavallette” sono sempre in agguato…Quindi diciamo entro Maggio dovrebbe riaprire il servizio della Biblioteca di Baggio e che il Padiglione Piazza dei Saperi dovrebbe inaugurarsi entro Ottobre. Ovviamente con la sperata assegnazione del suo esercizio al vincitore del citato Bando.

*consigliere comunale di Milano

One thought on “Ultime notizie sulla Biblioteca di Baggio e sulla Piazza dei Saperi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: